:: Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
:: Menu principale
Inviato da Ferruccio il 21/3/2013 17:35:06 (633 letture)

Il Coro El Vajo parteciperà alla “Mostra fiera della coralità” che si terrà a Verona il 13/14 aprile 2013, con il seguente programma:
Sabato 13 aprile 2013, Palazzo della Gran Guardia - Loggiato
Ore 9 ,30 Inizio laboratori di canto corale con il m.tro Felix Resch
Ore 10,30 Apertura mostra -
11,30 Sala Buvette - Cerimonia d’inaugurazione
Breve saluto delle Autorità cittadine
Concerto aperitivo
Sala buvette - Esibizione dei cori:
ore 15,30 Coro Val d’Intelvi di S.Fedele Intelai Co
15,50 Coro El Vajo di Chiampo VI
16,10 Coro Noi cantando di CossatoVc
16,30 Coro Minimo Bellunese
16,50 Associazione Corale Amici dell’Obante di Valdagno VI
17 10 Corale Savani di Carpi Mo
17,30 Coro Prealpi di Erbusco Bs

Ore 20,30 concerti in città e provincia
Sede concerti:
1 S.Michele Extra - chiesa parrocchiale Carlo Steb
Cantano i cori: El Portego di Verona, Coro Val d’Intelvi di S.Fedele Intelai Co, ing the Glory di Rovereto TN
2 Negrar di Valpolicella
Cantano i cori: Coste bianche di Negrar VR, Coro El Vajo di Chiampo VI, Coro Minimo Bellunese di Belluno
3 Verona palazzo della Gran Guardia
Cantano i cori: Negritella di Verona , coro Prealpi di Erbusco Bs, Corale Savani di Carpi Mo
4 Concamarise – chiesa parrocchiale
Cantano i cori: El Castel di Sanguinetto, Associazione Corale Amici dell’Obante di Valdagno VI
5 S.Floriano . chiesa parrocchiale:
Cantano i cori: La Fonte di S. Briccio, Polifonici del Marchesato di Saluzzo CN, Noi Cantando di CossatoVc


Inviato da Ferruccio il 21/3/2013 17:14:54 (851 letture)

L’Assemblea Ordinaria del Coro El Vajo si è riunita il giorno giovedì 14 Marzo 2013, alle ore 21,00, presso la sede in Chiampo (VI)
Il Presidente ing. Zecchin ha relazionato i presenti su vari argomenti, premettendo un esame di quanto fatto nel corso del passato triennio ed elencando gli obiettivi per il prossimo futuro. Bella e qualificata la serie degli interventi che hanno riguardato sia l’aspetto organizzativo che quello squisitamente tecnico. Il maestro Paolo Gioco ha spiegato ai presenti l’evoluzione compiuta dalla corale nel corso degli anni ed ha indicato i binari sui quali intende muoversi per migliorare le prestazioni.
Come da statuto, si è proceduto al rinnovo delle Cariche e degli Organi direttivi che avranno valenza per i tre anni a venire dal 15/03/2013 al 15/03/2016.
Questo il quadro uscito dalle votazioni.:
Consiglio Direttivo
Presidente Ing. Ferruccio Zecchin
Vice Presidente Sig. Gino Nardi
Tesoriere Sig. Luigi Castegnaro
Segretario Sig. Pierangelo Peranzani
Consiglieri: Maestro Paolo Gioco (di diritto), Giuseppe Bertoldi, Paolo Ferrari, Carlo Lovato, Luigi Boschetto, Mirko Costa, Gaetano Rigodanzo, Francesco Valdegamberi, Roberto Bezzolato, Fabio Negro
Collegio dei Revisori dei Conti
Membri effettivi: Gaetano Dal Santo (Presidente), Dott.sa Paola Bertocchi, Gianfranco Sartori.
Membri supplenti: Enrico Galliani, Diego Dal Barco .
Magazziniere: Paolo Coffele


Inviato da Ferruccio il 18/3/2013 16:39:15 (526 letture)

Carissimi amici, sparsi in ogni angolo del mondo.
Doveva essere l’Argentina, la terra “ai confini del mondo”, a dare al cattolicesimo un Papa rivoluzionario, che segnerà un nuovo cammino nella storia della chiesa di Roma. Un gesuita(!) con lo spirito francescano, questo è il mix esplosivo che Dio ci ha posto come guida. Un paladino dell’uguaglianza, della vicinanza alla povera gente, colpita nel fisico e spesso nello spirito. Un Pastore che desidera guidare il suo popolo e non un re che guarda le cose dall’alto, attorniato dalla sua corte. Un Papa “disarmante” per la semplicità e l’essenzialità dei suoi gesti, che richiama la “Chiesa mondana” a “camminare con la croce”, a stare in mezzo alla gente. In un mondo dove il materialismo ha tolto all’uomo la gioia di gustare il Divino, si apre nel cielo uno squarcio di sereno e si rivede la luce intensa della grazia.
Mi fa piacere ricordare che il Coro El Vajo ha tenuto un concerto, nella sua ultima tournèe in Argentina la scorsa estate, nella chiesa dei gesuiti a Cordoba, dove il Papa è stato consacrato sacerdote. Era una serata in onore dei nostri emigranti e loro discendenti. Anche “Francesco” è un figlio di emigranti, persone forti, che hanno sacrificato la vita per cercare di dare un avvenire ai figli. Molto del nostro impegno corale lo abbiamo rivolto a questo mondo straordinario ed oggi godiamo perché quella bellissima chiesa idealmente ci unisce e “ci fa sentire un po’ argentini”.
Viva Papa Francesco.
Coro El Vajo
Ferruccio


Inviato da Ferruccio il 18/3/2013 16:39:09 (496 letture)

Carissima amici, sparsi in ogni angolo del mondo.
Doveva essere l’Argentina, la terra “ai confini del mondo”, a dare al cattolicesimo un Papa rivoluzionario, che segnerà un nuovo cammino nella storia della chiesa di Roma. Un gesuita(!) con lo spirito francescano, questo è il mix esplosivo che Dio ci ha posto come guida. Un paladino dell’uguaglianza, della vicinanza alla povera gente, colpita nel fisico e spesso nello spirito. Un Pastore che desidera guidare il suo popolo e non un re che guarda le cose dall’alto, attorniato dalla sua corte. Un Papa “disarmante” per la semplicità e l’essenzialità dei suoi gesti, che richiama la “Chiesa mondana” a “camminare con la croce”, a stare in mezzo alla gente. In un mondo dove il materialismo ha tolto all’uomo la gioia di gustare il Divino, si apre nel cielo uno squarcio di sereno e si rivede la luce intensa della grazia.
Mi fa piacere ricordare che il Coro El Vajo ha tenuto un concerto, nella sua ultima tournèe in Argentina la scorsa estate, nella chiesa dei gesuiti a Cordoba, dove il Papa è stato consacrato sacerdote. Era una serata in onore dei nostri emigranti e loro discendenti. Anche “Francesco” è un figlio di emigranti, persone forti, che hanno sacrificato la vita per cercare di dare un avvenire ai figli. Molto del nostro impegno corale lo abbiamo rivolto a questo mondo straordinario ed oggi godiamo perché quella bellissima chiesa idealmente ci unisce e “ci fa sentire un po’ argentini”.
Viva Papa Francesco.
Coro El Vajo
Ferruccio


Inviato da Ferruccio il 18/3/2013 10:12:30 (477 letture)

Renzo Facchin, amico di Cordoba, Argentina, mi scrive:
Cari tutti.
Noi in Argentina ancora siamo stupiti ed emozionati, avendo conto che Papa Bergoglio è una persona semplice, austera, ben voluto da tutti. Talmente austera che pur essendo arcivescovo di Buenos Aires, si spostava in metropolitana o sui pullman di trasporto urbano.
Tipico figlio di una famiglia di emigrati piemontesi, nato in un quartiere di classe media umile e di lavoratori. Sebbene non è oriundo veneto possiamo fare qualche coincidenza.
Il quartiere di Buenos Aires dov’è nato Papa Francesco, si chiama “Flores”, dove il CAVA (Federazione Veneta Argentina) possiede la sede ufficiale. Per altro ha fatto la scuola primaria (elementare) dalle Suore della Misericordia (anche nel quartiere di Flores), dove ha sede la Veronesi nel Mondo e dove nel mese di dicembre u.s. abbiamo realizzato la premiazione del concorso letterario su Emilio Salgari. Oggi ho visto una bella intervista televisiva fatta a queste suore (quasi tutte veronesi), dove parlava anche una sua maestra di novanta anni d’età.
Laureato tecnico chimico, iniziò la sua formazione religiosa, prima come novizio e poi come seminarista sempre a Buenos Aires, per poi ordinarsi sacerdote gesuita nella mia città di Cordoba nell’anno 1969, presso “La Compañia de Jesús”, casa centrale e storica dei gesuiti in Argentina. Patrimonio conosciuto ed apprezzato da Ferruccio Zecchin. L’anno scorso abbiamo organizzato un concerto con il coro “El Vajo” di Chiampo, proprio nella chiesa dove si è ordinato Papa Francesco. Più tardi, nel 1971, tornò come Direttore Spirituale della casa gesuita durante 2 anni, per ritornare nuovamente nel 1991 per un anno di permanenza fino quando fu proposto come Vescovo di Buenos Aires.
É il primo Papa americano, anzi, si tratta del primo Papa “non europeo”. Un grande intellettuale, nonostante la sua presenza semplice.
Volevo sfogarmi un poco facendo questi commenti un poco disordinati.
Cari saluti a tutti.
Renzo Facchin


Inviato da Ferruccio il 5/3/2013 8:53:33 (512 letture)

E' stata convocata l'Assemblea del Coro El Vajo, per giovedì 14 marzo 2013. Prima Convocazione ore 20,30. Seconda Convocazione ore 21,00

Argomenti all’ordine del Giorno :

- Nomina del Presidente, del Segretario dell’ Assemblea e scrutatori
- Relazione Morale del Presidente
- Rinnovo delle Cariche previste dallo Statuto
- Varie ed eventuali


Inviato da Ferruccio il 6/2/2013 18:06:00 (573 letture)

Carissimi amici, come ogni anno, nel mese di febbraio, si tiene a Chiampo, nella chiesa della Pieve francescana, la Serata della Solidarietà. Un modo tangibile per testimoniare la nostra vicinanza alle persone meno fortunate ed in difficoltà economiche. Quest'anno, oltre al Coro El Vajo, ci saranno i cori "Cima Verde" e "Amici della Montagna", provenienti dal trentino e da Vicenza. Vi aspettiamo numerosi. L'ingresso è libero.

Curriculum Coro Cima Verde

Il coro "Cima Verde" di Vigo Cavedine - ridente paese nella splendida Valle dei Laghi - è stato fondato il 1° dicembre 1995 per passione di un piccolo gruppo di amanti del bel canto e della montagna.
Fortemente legato alla propria valle, con i suoi brani si fa interprete del più autentico repertorio popolare del Trentino e di tutta l'area alpina.
E' composto da 38 elementi e nel corso di questi anni ha già effettuato molti concerti, sia in Trentino sia fuori Regione, ma anche una serie di importanti trasferte all'estero.
E' stato più volte in Germania ma anche a Londra, Praga, Salisburgo, Parigi, Barcellona,Vienna, Amsterdam, Cesky Krumlov nella Repubblica Ceca, a San Gallo e a Lugano in Svizzera, e a Pola in Croazia.
Ha tenuto concerti anche in molte città italiane, come Bolzano, Como, Biella, Venezia, Lucca, Recoaro Terme, Padova, Firenze e Latina.
Nell’estate del 2011 ha partecipato alla prestigiosa manifestazione "I Suoni delle Dolomiti", esibendosi presso il rifugio Sette Selle sulla catena del Lagorai.
Il coro, per stare vicino alla propria gente, propone ogni anno in Valle di Cavedine una serie di manifestazioni che sempre riscuotono un notevole successo: "MusiCavedine" (15 edizioni), "Natale in Amicizia" (14 edizioni), e l’ultima nata “FestivAIL”, rassegna di beneficenza a favore di “AIL Trentino - Associazione per la lotta contro le leucemie”, associazione della quale il coro "Cima Verde" si pregia di essere Testimonial Ufficiale dal 2010.
In questi 17 anni di attività il coro ha inciso tre CD: "Poesia e realtà popolare" nel 2000, "Le parole della montagna" nel 2008 e "Lo Scatolone Magico" - raccolta dedicata al Natale - nel 2010.
Il coro, presieduto da Gino Bolognani, è diretto dal Maestro Gianluca Zanolli, che porta avanti il gruppo con passione, professionalità, dinamicità e anche tanta allegria… che non guasta mai!!!

Curriculum Coro Amici della Montagna

Fin dalle origini della sua fondazione avvenuta nel gennaio del 1982, Il Coro Amici della Montagna si è impegnato nella ricerca e nello studio di canti popolari scelti dalla produzione dei più noti autori del settore: Coro Sat, Crodaioli,Cauriol.
Si è esibito in varie località del Veneto, del Trentino, della Lombardia e della Sardegna ricevendo ovunque lusinghieri consensi.
Ha varcato più volte i confini nazionali portando in Belgio, Francia, Germania ed Austria il profumo e la tradizione della terra veneta.
Tra le più importanti vanno ricordate senz'altro:
* la tournèe in Germania del giugno '99, nella quale il coro, unico rappresentante italiano, ha partecipato alla rassegna internazionale denominata "Giornate Corali Europee" svoltesi nella provincia di Norimberga;
* quella del dicembre 2003 dove il complesso si è esibito nel salone delle feste del municipio di Vienna per i concerti organizzati nel periodo d'Avvento;
* quella del 2005 in Germania a Pforzheim;
* quella del 2006 ad Annecy in Francia, entrambe le due città gemellate con la nostra città di origine Vicenza.
Il Coro, in occasione dei festeggiamenti per il 25° anniversario di fondazione si è esibito nella gremita Piazza S.Pietro durante l'udienza papale del mercoledì 25 aprile 2007.
Al traguardo dei 25 anni di attività, il coro ha inciso un CD intitolato "25 anni di Cante", dove raccogliamo le più significative tracce della nostra storia che esprimono la nostra voglia di cante e di amicizia.
Ogni anno il Coro organizza una rassegna dal titolo significativo "Quando canta la montagna", annoverando nel suo albo cori famosi italiani e stranieri.
Per il 25° anniversario dalla fondazione del Coro la festa è stata grande, perché il coro ha cantato sul palcoscenico del Teatro Olimpico in Vicenza.
Con l'inizio dell'anno 2009, il testimone della direzione del coro è passato dal maestro fondatore Giampaolo Piccoli al m.° Tranquillo Forza, che si è inserito rapidamente ed ha colto lo spirito del gruppo, tenendo fede alla specifica individualità che il coro si è costruita nel tempo.
In occasione del 30° anniversario il coro ha prodotto il suo ultimo lavoro incidendo un nuovo cd
dal titolo significativo “ Ricordi”.


Curriculum Coro El Vajo

Il coro “EL VAJO” si è costituito a Chiampo sul finire degli anni sessanta. E’ composto da una trentina di coristi ed è diretto dal maestro Paolo Gioco. Presieduto dall’ing. Ferruccio Zecchin è regolarmente costituito in associazione alla quale aderiscono oltre ai coristi anche ex coristi e molti sostenitori.
Il repertorio spazia dal canto popolare e di montagna all’ interpretazione di brani medioevali e rinascimentali. Particolare attenzione viene data alla ricerca di motivi legati alla nostra terra e agli eventi che l'hanno caratterizzata. Nei quarant’anni di attivita’ “El Vajo” ha partecipato a concerti e rassegne in quasi tutte le regioni d’ Italia. Molte anche le tournèe all'estero dove il coro ha stretto contatti con numerosissime comunità di emigrati italiani e vicentini.
A Chiampo (VI) il coro si è fatto promotore di due rassegne corali annuali.


PROGRAMMI

Coro Cima Verde

1. Maggio Marco Maiero
2. San Matio Bepi de Marzi
3. Geordie Fabrizio de Andrè – Gianni Caracristi
4. La regina Tresenga Mauro Neri – Giorgio Moroder – Mario Lanaro
5. Benia calastoria Bepi de Marzi
6. Carezze Marco Maiero


Coro Amici della Montagna

• Maria Lassù Bepi de Marzi
• Fiabe Marco Maiero
• Settembre Ivan Cobbe
• Lu pianto de le fojje Luigi Pigarelli
• Le voci di Nikolaiewka Bepi de Marzi
• Cianta da mont Nunzio Ortolani


Coro El Vajo

Nel vento P. Gioco
Mani di luna M. Maiero
Ninna nanna R. Dionisi
'Na ciacola col fogo P. Gioco
Sotto Sieris M. Maiero
Mateçs M. Maiero


Inviato da Ferruccio il 1/1/2013 17:29:31 (581 letture)

Carissimi amici, che con passione ci seguite nelle nostre peregrinazioni canore, auguri per l'anno nuovo che inizia. Cerchiamo di mettere un pizzico di ottimismo nelle nostre azioni, diventando protagonisti nella ripresa economica e sopratutto morale di questa malconcia Italia. Auguri


Inviato da Ferruccio il 18/12/2012 8:15:24 (530 letture)

Venerdì 21 dicembre 2012 - VICENZA
Abbazia di Sant'Agostino - ore 20.30
Concerti di Natale e dell'Epifania, organizzati dalla Consulta ASAC di Vicenza
- Coro "El Vajo" di Chiampo (VI), direttore: Paolo Gioco
- Ensemble Vocale Phonè di Motta di Costabissara (VI), direttore: Luigi Ceola

L'ingresso è libero


Inviato da Ferruccio il 3/12/2012 19:16:08 (539 letture)

SABATO 15 DICEMBRE, ALLE ORE 21.00, a "monotono contemporary art" a VICENZA CANTERA' IL CORO EL VAJO! ... Non potete mancare!
e, alla fine del concerto, bicchierata di Natale per tutti!



Inviato da Ferruccio il 1/12/2012 15:23:26 (526 letture)

Sabato otto e domenica nove dicembre la SICIT 2000 di Chiampo, nota azienda di lavorazione dei sottoprodotti dell'industria della concia delle pelli, apre le sue porte ai visitatori, in occasione delle festività natalizie. Un'iniziativa importante, che evidenzia, ancora una volta, la vicinanza della direzione aziendale alla gente della nostra vallata. Tra le varie iniziative, che coinvolgeranno piccoli e grandi, ci sarà come protagonista anche il Coro El Vajo. E' previsto per le 20.30 di sabato, infatti, il Concerto di Natale, che si terrà all'interno del complesso aziendale, in Via Arzignano. Sarà un'occasione per entrare nel clima della festa più amata dagli italiani e, in un momento di crisi economica, passare qualche momento di spensieratezza insieme agli amici. La serata è aperta a tutti.


Inviato da Ferruccio il 16/11/2012 12:38:50 (540 letture)

Per gli appassionati sostenitori ed amanti del bel canto ecco i prossimi impegni del Coro El Vajo

30/11/2012 S. Messa a S. Pietro Mussolino, ore 20.00
08/12/2012 Concerto di Natale alla SICIT 2000 Chiampo
14/12/2012 Concerto di Natale LYONS CLUB Arzignano
15/12/2012 Vicenza ore 21.00, a "monotono contemporary art"
21/12/2012 Rassegna Natalizia ASAC - S. AGOSTINO (VI)
23/12/2012 Rassegna Natalizia MEDUNA DI LIVENZA (VE)
02/02/2013 FIERA VICENZA – Rassegna org.da Mary's Meals Onlus
09/02/2013 PIEVE DI CHIAMPO - Rassegna della Solidarietà
16-19/05/2013 Festival Corale Intern. “VENETO CANTA”,
a Chiampo

Durante le festività Natalizie, come consuetudine, i ragazzi del coro canteranno la Stella ai sostenitori facendo loro visita.


Inviato da Ferruccio il 28/10/2012 10:01:20 (560 letture)

La quarantatreesima Rassegna Corale ha avuto uno strepitoso successo di pubblico. L'auditorium comunale era riempito in ogni ordine di posti e sono state aggiunte, prima dell'inizio, una cinquantina di sedie. I repertori presentati hanno avuto il forte gradimento degli appassionati. El Vajo ha portato sul palcoscenico una serie di novità, piacevoli per la musica e le parole, come "Na ciacola col fogo", con parole di Bruno Zonin e musica di Paolo Gioco. Il Martinella di Folgaria ha interpretato, con la briosità tipica del maestro Gianni Caracristi, i migliori pezzi del suo vasto repertorio, attingendo da brani di cantanti famosi, come Lucio Battisti, elaborati dallo stesso direttore. Particoloarmente piacevole il purpurì di brani che parlano della migrazione verso l'America. La Coral Som di Barcellona invece ha imperniato la sua serata sull'amore, presentandolo sotto varie sfaccettature, spesso nostalgiche, diretta dal maestro Enric Azuaga. Presenti molte autorità, tra le quali il Sindaco Antonio Boschetto e il Senatore della Repubblica Paolo Franco.


Inviato da Ferruccio il 21/10/2012 18:43:48 (556 letture)

Si avvicina, a grandi passi, il sabato 27 ottobre. A Chiampo sarà una giornata particolare perchè, all'annualeRassegna Corale, parteciperanno con il Coro El Vajo i Cori "Coral Som" di Barcellona, Spagna e "Martinella di Folgaria, Trento. Per tutti e due è un ritorno tra la nostra gente, tra i nostri appassionati del bel canto popolare. La scelta fatta non è casuale. L'idea era quella di tornare a proporre repertori differenti, sia nei testi che nella musica. Dalle montagne trentine arriva il brio delle composizioni del maestro Caracristi mentre dalla Cataluna calano tra noi le effervescenti composizioni spagnole. Mondi diversi, accumunati dal comune sentire le storie della gente, così pregne di significato perchè non condizionate dai compromessi. Da sempre sono i canti popolari a far capire come evolve la cultura, quella suggerita dalle vicende della vita, scevra da filosofie costruite per gestire il potere. Sarà, per tutti coloro che vorranno essere presenti, una serata indimenticabile. L'ingresso, come sempre, sarà libero.


Inviato da Ferruccio il 12/9/2012 17:43:24 (603 letture)

Breve curriculum del Coro Martinella (TN), presente a Chiampo il 27 ottobre 2012 alla Rassegna Corale.

Il Coro Martinella nasce nel 1979 da un gruppo di amici che rappresentano le frazioni dell’Altopiano di Folgaria,
Fin dalla fondazione è diretto dal Maestro Gianni Caracristi, che ha saputo plasmare il Coro dandogli il suo tipico timbro che lo rende inconfondibile nella realtà corale trentina, aprendo la strada al particolare genere del coro a formazione mista con voce naturale.
A partire dalla sua nascita il Coro Martinella ha seguito una vocazione aperta alla ricerca di un repertorio popolare non limitato alla propria terra di origine, ma spaziante in ogni parte del mondo, dal nord al sud dell’Italia, dalle Ande alle steppe della Russia, visitando anche le nuove frontiere della musica popolare, ben espresse dal cantautore e poeta genovese Fabrizio De André e da Lucio Battisti, noti cantautori che hanno lasciato un segno inconfondibile nella musica leggera italiana.
Spesso i canti sono entrati nel repertorio grazie ai numerosi incontri con altri cori durante le trasferte che il Coro Martinella, nei suoi 33 anni di intensa attività, ha effettuato in svariati paesi: Germania, Francia, Svizzera, Spagna, Bulgaria, Repubblica Ceca, Austria, Provenza e nonché Brasile.
Fra le tante emozioni che i coristi non potranno scordare sono quelle vissute nel 1992, un anno intenso sia per concerti tenuti, ben 29, sia per le distanze percorse in Italia e all’estero ad iniziare dalla trasferta nella capitale dove il 18 marzo, nella famosa Sala Nervi del Vaticano, gremita ed attenta, il Santo Padre Giovanni Paolo II in udienza generale incontrò e si intrattenne in piacevole e spirituale colloquio.
Vivere da protagonisti momenti così importanti sono occasioni per portare nel segno delle melodie, attraverso il canto e le note, i messaggi comunicativi universali tramite i quali si confrontano e si coinvolgono lingue e culture diverse, che permettono di cogliere spunti ed insegnamenti di vita e nel contempo, di estendere il repertorio tecnico e stilistico.

E’ con questo spirito di appartenenza alla propria terra, ma contemporaneamente aperto al mondo, che da più di trent’anni il Coro Martinella esprime con il canto l’amicizia e l’unione fra tutti i popoli.

Il Coro ha inciso un LP (Nostri Canti) e tre CD (Fiori di Canto; Canti e Genti; Ricordi e altri
canti).


Inviato da Ferruccio il 12/9/2012 17:33:06 (623 letture)

Per informazione degli amici appassionati, pubblichiamo un breve curriculum della Coral Som, che sarà ospite alla Rassegna Corale del 27 ottobre 2012, a Chiampo, Auditorium Comunale, ore 20.30

La Coral Som iniziò la sua attività musicale il Natale del 1978. Ha fatto dei numerosi concerti dentro e fuori di Catalogna. Ha partecipato a diversi festival come il del canto corale di Santurtzi (Paese vasco), festival internazionale di lingue minoritarie de Lubljana (Slovenia), l'Europa cantate a Tourcoing (Francia), IX festival internazionale di Paris-Ille de Francia nel 2004, festival anniversario di Mozart nella città di Praga il 2006, festival corale internazionale "Avvento a Viena" nel 2008 ed il cantate Amsterdam 2011.
La Coral è stata terza classificata nel certame regionale "Turrón di Xixona" (Alicante) nel 1997. Anche ha collaborato in diverse rassegna con cori italiani come Il Vajo, Martinella, e Levico-Terme. Il suo repertorio è ampio e va dallo renascimento, barocco e romanticismo alle canzoni popolari catalane e di altre località del mondo ed anche opere degli autori contemporanei. Appartiene alla federazione catalana di gruppi corali ed è coro accogliente dallo suo inizio, del festival internazionale Cantate Barcelona. Finalmente dall'anno 2000 è diretta dal maestro Enric Azuaga


Inviato da Ferruccio il 9/9/2012 11:00:40 (588 letture)

Sabato 27 ottobre, presso l'Auditorium del Comune di Chiampo, si terrà l'annuale rassegna di cori. Saranno con noi due corali molto famose, una proveniente dalla Spagna ed una dal Trentino. Ritornano nella valle del Chiampo infatti la "Coral Som" di Barcellona e il Martinella di Folgaria, grazie al grande rapporto di amicizia che dura da oltre vent'anni, alimentato dal contatto tra i coristi delle varie formazioni. Si tratta di un'occasione importante, per gli amanti del bel canto perchè verranno presentati dei pezzi unici che mettono in risalto la cultura e le tradizioni dei luoghi di origine.L'inizio della serata sarà alle ore 20.30 e l'ingresso, come sempre, sarà gratuito.


Inviato da Ferruccio il 8/9/2012 22:17:41 (573 letture)

Sono iniziate stasera, giorno della Madonna di Monte Berico, i festeggiamenti per i cinquant'anni dalla consacrazione della Chiesa della Pieve di Chiampo. La Comunità francescana ha voluto ricordare l'avvenimento con la presentazione di un video che raccoglie una serie di scatti fotografici dell'epoca e con l'esibizione delle tre corali da sempre legate al Santuario, Coro Tau, Corale della Pieve e Coro El Vajo. Un invito che ha fatto molto piacere perchè questa realtà è un grande patrimonio per la nostra città e per l'intera vallata. Padre Bruno, Guardiano, ha ricordato i momenti più significativi della consacrazione, con la presenza del Vescovo Carlo Zinato. Toccante la recita della poesia del nostro caro poeta Giacomo Zanella" A un'antica immagine della Madonna" ispirata dalla scultura che, sin dal millequattrocento adorna la chiesa della Pieve. La partecipazione alla serata è stata straordinaria.


Inviato da Ferruccio il 8/9/2012 8:43:35 (551 letture)

Carissimi amici. Oggi è una festa particolare per tutti i vicentini sparsi per il mondo e per i loro discendenti. E' la festa della Madonna di Monte Berico e non posso dimenticare come sia ricordata con amore dalle nostre comunità all'estero di origine vicentina. La Sua immagine ha accompagnato intere famiglie nella loro migrazione verso terre lontane e ha reso meno traumatico il distacco dalla propria terra e dai propri affetti. Siamo di ritorno da una tournée impegnativa, che ci ha fatto conoscere nuovi amici e che ha rinsaldato antichi legami. Gli emigrati sono parte della nostra grande famiglia e per questo vi giunga un sentito augurio di buona festa.


Inviato da Ferruccio il 6/9/2012 10:05:42 (664 letture)


L'amica Arch. Silvia Costanzo, nostra guida nella visita della città di Cordoba durante la recente tournée in Argentina e Cile, ci ha inviato una preziosa sintesi del nostro incontro. Mi fa piacere condividerla con i coristi ed i sostenitori del Coro.


"Le voci che ci portano lontano…e anche vicino…

C’é stata una visita davvero speciale.
Un mazzo di voci, ma soprattutto di persone, di un carattere sensibile fino a scoinvolgerci.
Una mezza giornata trascorsa insieme é stata sufficente per legarci a loro.
Appena arrivati, un pranzo dove ci siamo conosciuti.
E dopo il pranzo, un percorso per la cittá e scoprendo insieme il centro storico di Córdoba. Una visita dove si é svegliata la curiositá per i luoghi visitati.
Alla fine del percorso, un piccolo gioiello: la Cappella domestica dei gesuiti, dove i coristi sono rimasti veramente meravigliati.
E per finire, la chiesa Della Compagnia di Gesú dove la sera avrebbero cantato: il tempio piú antico e con un soffitto in legno che ha sorpresso loro.
Propio quel concerto serale, é stato il momento delle grandi emozioni per ambidue gruppi: quelli che facevano salire le sue voci fino a lassú e, quelli che ascoltavano con gli occhi scintillanti e pieni di emozione contenuta.
La cena con piatti tipici é stato il momento di gioia e canto allegro.
E alla chiusura c’é stato un altro momento di scambi di pensieri, parole e sopratutto di abbracci e baci per un…a presto".

Silvia


Inviato da Ferruccio il 19/8/2012 17:54:09 (550 letture)

La serie di concerti in Argentina e Cile e'appena terminata e il quattro settembre si riprendono le prove. Ci attende un impegno immediato, sabato otto settembre, alla Pieve di Chiampo. Si ricordano i cinquant'anni della consacrazione della chiasa "antica",costruita neiprimi anni sessnta del secolo scorso dopo aver demolito la chiesetta risalente ai primi secoli del vecchio millennio. Un modo per unire passato e presente, aspettando la consacrazione della costruenda Cappella Sepolcrale del Beato Claudio. Tre cori accompagneranno la narrazione, con immagini scattate all'epoca, dei lavori di costruzione. Fu il Vescovo Carlo Zinato, nel settembre del 1962, a benedire il nuovo edificio sacro, edificato con l'aiuto della popolazione delle valli del Chiampo, di quella dell'Agno e dell'Alpone.


Inviato da Ferruccio il 14/8/2012 20:52:16 (543 letture)

Con l'atterraggio del volo Iberia delle 11.15, a Venezia, e il trasferimento in pullman a Chiampo, si è conclusa la tournée in Argentina e Cile. All'impegno è seguita la spossatezza ma la gioia è stata grande. La missione di portare un momento particolare di gioia ai nostri emigranti ha avuto successo. Il canto unisce i cuori e non ci sono barriere, ne di lingua ne di ideologia che possano impedirne la propagazione. Paolo Gioco ama dire che: "se vedi un gruppo di persone che stanno cantando lungo la strada, avvicinati senza paura ed unisciti a loro. Sono certamente brava gente".


Inviato da Ferruccio il 13/8/2012 14:07:55 (560 letture)

Arrivano dall'Italia strane voci su una intossicazione alimentare che avrebbe colpito i ragazzi del Coro. Si e' trattato soltanto di una rapida influenza di carattere virale, che ha colpito sette-otto coristi e che si e' risolta in due giorni, con poche linee di febbre e combattuta con la semplice tachipirina.Da ieri tutti in piena forma.


Inviato da Ferruccio il 13/8/2012 14:04:41 (544 letture)

Presieduta da Padre Giuseppe Tomasi (Bepi da le Teze), la S. Messa allo Stadio Italiano ha visto la partecipazione di numerosissimi fedeli di origine italiana. Pregnanti e significative le parole de Padre Giuseppe, da oltre quarant'anni impegnato nelle missioni scalabriniale del Sud America, dall'Uruguay all'Argentina e Cile. La giornata ha visto il coro visitare la bella citta' mdi Santiago, pulita, ordinata. Si nota che e' un Paese in grande evoluzione e di una certa ricchezza, anche se le sacche di poverta' non sono poche.
Luned¡ si parte per il rientro in Italia. Volge alla fine questa nuova esperianza tra gli emigranti del Coro El Vajo. Torniamo piu' ricchi nello spirito e vogliosi di continuare con impegno la nostra missione e passione: il canto.


Inviato da Ferruccio il 12/8/2012 15:05:32 (749 letture)

Il volo per Santiago del Cile dura appena quaranta minuti. Si scavalcano le Ande e si atterra nella terra che ha visto una forte emigrazione italiana sopratutto dopo la prima e seconda guerra mondiale. Il coro si e' esibito allo Stadio Italiano, una stupenda struttura che e' la casa degli italiani della citta', dove tutta una serie di strutture permette di passare il tempo libero. Straordinario il concorso di pubblico e grande la soddisfazione per la riuscita della prestazione. Ad accogliere il coro altri due gruppi canori, uno di ragazze della scuola universitaria ed uno di alpini, arrivati in Cile negli anni cinquanta. Anfitrione della serata Jorge Andrighetti, che ha curato nei particolari la nostra presenza e Padre Giuseppe Tomasi, chiamato Bepi da le Teze, perche' nato nella frazione del Comune di Arzignano.


Inviato da Ferruccio il 12/8/2012 14:58:58 (528 letture)

Silvana e Bruno ci stavano aspettando. E' loro il merito della nostra presenza a Mendoza. La citta' si presenta molto bella e curata. Le piante, che affiancano tutte le strade la fanno da padrona, trasformando un grosso insediamento urbano in una zona tranquilla, mitigando il caos del traffico. Disegnata sullo schema del cardo e decumano di origine romana, e' facile da visitare. Colpiscono le sue piazze e l'immenso gierdino, dove la gente passa buona parte del suo tempo libero.
Il concerto, tenuto alla Dante Alighieri, ha visto l'incontro con la folta comunita' italiana della citta'. Circa il sessanta per cento della popolazione ha radici lontane nello stivale italico. Nonostante qualche defezione a causa di una lieve influenza che ha colpito il gruppo, i ragazzi hanno sollevato un grande entusiasmo, contribuendo per un'oretta a respirare aria di casa nostra, come sognavano i presenti. Presente tra il pubblico l'anziano motociclista Zito, protagonista negli anni cinquante di memorabili vittorie in sella alla Ceccato e poi alla Ducati.


Inviato da Ferruccio il 12/8/2012 14:50:10 (558 letture)

Circa 650 chilometri separano Cordoba da Mendoza, citta' ai piedi della cordigliera andina. Percorrerli in pullman e' un incanto. La sierra mostra scorci di panorama fantastici; brulla e battuta dal vento era in alcuni tratti segnata dalla neve. Campi coltivati per altri trecento chilometri e poi duecento di deserto. La zona di Cordoba era in passato cosi', desertica e invivibile. Sono stati gli emigranti di fine ottocento e primi novecento a creare una serie di canali che, sfruttando l'acqua proveniente dalle ande quando la neve si scioglie, hanno trasformato il territotio in uno dei piu' fertili dell'Argentina. Gli ultimi cento chilometri sono una sterminata distesa di vigneti.


Inviato da Ferruccio il 10/8/2012 0:37:07 (548 letture)

I duecento chilometri che separano Rio Cuarto da Cordoba son stati un momento di riposo per tutti i ragazzi. Il pullman invita al sonno e nessuno ha fatto resistenza. Ad attenderci gli amici Renzo, Silvia e Silvana. Il pomeriggio e' stato dedicato alla visita al centro della bella citta', in particolare le forti presenze gesuitiche, la Cattedrale e il complesso delle suore Carmelitane Scalze. Verso le diciotto il Coro ha visitato la piu' antica chiesa della citta', costruita dai gesuiti ai primi del seicento. Proprio in quel tempio stupendo si e' tenuto il Concerto, che ha visto la presenza di una folta comunita' italiana. Grande l'emozione e la soddisfazione, per le emozioni trasmesse e per la vivacita' dell'incontro. Ricordare le vicende passate per costruire un presente importante e guardare il futuro con serenita'.


Inviato da Ferruccio il 8/8/2012 13:26:15 (507 letture)

Nella sede della Societa' Italiana di Rio Cuarto si e' tenuto il Concerto. Una bellissima struttura che e' stata voluta dagli italiani della zona, come punto di incontro ricreativo e culturale per l'intera comunita' italiana. Folta la partecipazione ed intense emozioni hanno accompagnato l'esibizione del Vajo, introdotta dalla Corale della Comunita' Italiana. Un bel gruppo che ha fatto vedere come non ci siano confini quando c'e' di mezzo il canto. Folta la partecipazione delle autorita'. Il Coro dell'Universita' era presente ad ascoltare ed alla fine si e' scatenata la voglia di continuare la serata in modo informale, nella gioia. Marco Targhetta, al quale va il nostro grandissimo grazie per la professionalita' con quale ha organizzato la nostra presenza, e' stato perfetto. Certamente questa presenza sara' foriera di nuove iniziative sia con il Coro El Vajo che con l'Ente Vicentini rappresentato da Ferruccio come Presidente della Commissione Cultura.


Inviato da Ferruccio il 8/8/2012 13:18:59 (527 letture)

Nel pomeriggio c'e' stata la visita all'Universita' Statale. Una bellissima struttura alle porte della citta', con circa ventimila studenti provenienti dalla citta' e dal circondario. Ci aspettava il Pro Rettore con la Direttrice del Coro dell'Universita'. Interessante lo scambio di vedute sui rapporti tra Italia e Argentina, in particolare con le Istituzioni Venete e del Vicentino. Non e' mancato il momento del canto, che ha aperto nuove prospettive nel rapporto tra i due cori.


« 1 2 3 (4) 5 6 7 ... 9 »

Contattaci : info@elvajo.it